• info@stylingesteticacatania.it

Articoli per Trattamento corpo

RICEVI UN REGALO

salve gentile cliente
raccomandaci ai tuoi amici e per ogni nuovo amico che ci porti,sul primo aquisto che fara’per una spesa minima di 30 euro tu riceverai un bonus di 15 euro
potrai ricevere il bonus atraverso l’email e i dati che ci saranno forniti dal tuo amico o potrai ritirarlo tu personalmente.
visita il nostro sito web dove troverai una vasta gamma di prodotti.
www.stylingesteticacatania.it
per qualsiasi informazione chiamaci
al 095448912/3394944666
grazie per l’attenzione
styling estetica
Continua a leggere

BENDAGGI ESTETICI CORPO

Oggi vi presentiamo un trattamento molto efficace: i bendaggi estetici. Molto richiesti nei centri benessere, in quanto legati alla cultura dell’aromaterapia e della fangoterapia, sono bendaggi effettuati impiegando formulazioni che vengono assorbite dalla pelle e che favoriscono, attraverso la compressione graduale esercitata dalla bende, un’azione di linfodrenaggio.

In relazione ai benefici che apportano, i bendaggi possono essere:

  • rassodanti;
  • disintossicanti;
  • riducenti;
  • anticellulite.

I bendaggi vengono effettuati mediante l’utilizzo di strisce , preferibilmente di cotone leggero elasticizzato. Queste possono essere imbevute di principi attivi , oppure possono fasciare parti del corpo su cui sono stati precedentemente applicati preparati cosmetici, come fanghi o alghe.

Il processo chimico alla base di questo trattamento è l’osmosi che, per definizione, prevede il passaggio di solvente da una soluzione meno concentrata ad una più concentrata. Questo trattamento può agire, quindi, rilasciando alla pelle i principi attivi contenuti nel bendaggio, oppure, mediante le formulazioni applicate direttamente sul corpo, possono, al contrario, assorbire le tossine.

In relazione alle sostanze utilizzate per effettuare il trattamento, si possono distinguere:

  • bendaggi imbevuti di miscele di olii essenziali, che prevedono generalmente l’impiego di essenze di origine vegetale;
  • bendaggi con fanghi o alghe che hanno proprietà disintossicanti in quanto, ricche di vitamine e amminoacidi, fanno si che il corpo, attraverso la sudorazione, rilasci le tossine. Sono utilizzati inoltre per combattere la cellulite;
  • bendaggi salini, a base, appunto, di soluzioni saline, le quali per osmosi eliminano i liquidi in eccesso e, quindi, anche questi, oltre ad essere disintossicanti, contrastando la ritenzione idrica, sono particolarmente indicati come anticellulite.

I bendaggi possono inoltre essere:

  • freddi
  • caldi

I bendaggi freddi sono vasocostrittori, ossia contrastano la vasodilatazione e sono utilizzati principalmente per ridurre il gonfiore e la pesantezza degli arti inferiori. Migliorano il sistema circolatorio, linfatico e il metabolismo. Sono utilizzati inoltre come rassodanti.

I bendaggi caldi, invece, sono vasodilatatori, aumentano la sudorazione e stimolano la circolazione periferica. Inoltre, grazie alla temperatura elevata i tessuti adiposi vengono stimolati e il metabolismo dei grassi ne trae benefici. Ecco perché i bendaggi caldi, oltre ad essere disintossicanti, a differenza di quelli freddi, sono utilizzati per contrastare la cellulite o come riducenti;

Per quanto concerne l’applicazione, può risultare difficile, anche se non impossibile, applicare i bendaggi da soli, in quanto devono essere ben aderenti al corpo, per garantire anche l’azione compressiva moderata. Bisogna rispettare, inoltre, dei tempi di posa variabili, i quali sono dati non solo dal tempo di posa proprio del bendaggio, ma spesso è da considerare che la sostanza applicata sul corpo necessita di un preventivo e ulteriore tempo di attesa. È inoltre consigliato effettuare una doccia tiepida subito dopo il bendaggio.

%name BENDAGGI ESTETICI CORPO

Continua a leggere

I FANGHI ESTETICI CORPO

I FANGHI CORPO

Depurano la pelle, spengono le infiammazioni e drenano i ristagni di liquidi. I fanghi, morbido impasto di argille miscelate sapientemente con acqua e ingredienti specifici, sono quanto di più indicato per risolvere gli inestetismi più comuni, come la cellulite, l’acne, la forfora.

 

Perché funzionano

Composti da una parte solida, a base di materiale organico e inorganico, e una liquida, cioè le acque minerali, i fanghi utilizzati per scopi estetici di solito contengono materiale terroso molto fine che restando a contatto per lungo tempo con acque termali, ne assorbe i principi attivi, come lo zolfo, le vitamine, gli oligoelementi. Spesso, la formulazione dei fanghi è arricchita da altre sostanze dall’azione specifica (fitoestratti, acido salicilico, oli essenziali, derivati marini) che ne modificano e aumentano l’efficacia.

 

Il segreto? Lo strato isolante

La loro azione è dovuta in gran parte al cosiddetto effetto osmotico: applicando i fanghi sul corpo, si crea uno strato isolante che aumenta la temperatura della pelle, e di conseguenza i pori si aprono favorendo la penetrazione dei principi attivi contenuti nella miscela, con risultati che dipendono dalle zone del corpo dove avviene l’applicazione e dalle sostanze utilizzate: ricorrendo ai fanghi si può contribuire a eliminare il sebo in eccesso oppure contrastare la formazione di brufoli e impurità, rendere la pelle levigata e morbida o ridurre i ristagni di liquidi, rivitalizzare i capelli regolarizzando anche la produzione di forfora o più semplicemente ridare un bel colorito al viso. Chi ama le fragranze, può trovare in commercio fanghi profumati: contro la cellulite per esempio ne esistono alcuni di colore bianco perché a base di caolino (sostanza che viene utilizzata al posto dell’argilla), e profumati alla cannella, oppure alla menta, o ancora all’anice stellato.

 

Tanti benefici, pochissime controindicazioni

Supersicuri, i fanghi sono controindicati solo durante la gravidanza e l’allattamento (ma è possibile applicarli se il medico dà l’ok). In ogni caso, tenete presente che un leggero rossore o un pizzicore sono reazioni normali, dovute all’aumento della microcircolazione della cute, e di solito scompaiono a distanza di mezz’ora o di un’ora dal risciacquo. Attenzione però: se nel corso dell’applicazione queste sensazioni sono molto forti, è bene ridurre i tempi di posa. Non esponetevi ai raggi solari subito dopo il trattamento: durante i mesi estivi, è meglio applicarli di sera e aspettare fino al mattino prima di sdraiarsi al sole.

 

Cellulite: drenanti, modellano la silhouette

Chi soffre di cellulite non lascia niente di intentato pur di contrastarla, ben sapendo di avere a che fare con un “nemico” subdolo e insidioso: e tra i vari rimedi contro la cellulite ci sono anche i fanghi, drenanti e stimolanti per la circolazione.

 

I superveloci alle alghe

Efficacissimi sono quelli a base di alghe, che a questo scopo vengono raccolte, lasciate essiccare e lavorate in modo tale da non alterarne il contenuto in minerali, vitamine, glucidi, protidi, grassi e altre sostanze benefiche. Grazie agli estratti marini e vegetali, hanno un’azione drenante, ovvero contribuiscono a eliminare il ristagno di liquidi e tossine tipico della cellulite, oltre a stimolare la circolazione. Si applicano sulla pelle ben pulita, avvolgendosi poi con una pellicola da cucina. Si tengono in posa per venti-trenta minuti, poi si sciacqua. Per ottimizzarne l’effetto del fango, si può applicare una crema coordinata, a base di estratti tonificanti e rinfrescanti.

Continua a leggere

SCRUB CORPO O VISO

Cos’è lo scrub corpo e l’esfoliazione

  • Con parole molto semplici, l’esfoliazione delle pelle permette di rimuovere lo strato superficiale dell’epidermide, costituito per lo più da cellule morte o materiale estraneo al nostro corpo (come polvere, smog o altre particelle inorganiche).

    Tali tecniche vengono realizzate solitamente massaggiando la pelle con prodotti che contengono all’interno particelle prodotti che contengono particelle dotate di peculiarità abrasive (meccaniche o chimiche), che favoriscono il processo di esfoliazione della pelle

    Gli scopi principali di questa tecnica sono:

    • favorire l’ossigenazione del tessuto cutaneo, aiutando così a mantenere una pelle tonica e in “buona salute”;
    • eliminare delle cellule morte, per favorire il rinnovamento della cute;
    • infine sembra che questa tecnica possa prevenire il fastidioso incarnimento dei peli

      Differenza fra scrub, gommage e peeling

      Oltre a sapere cos’è lo scrub per il corpo, è indispensabile conoscere le differenze su queste tipologie di trattamenti esfolianti per capire se lo scrub per il corpo o per il viso, oppure il gommage o il peeling sia la soluzione giusta per le nostre esigenze, valutandone benefici e caratteristiche peculiari.

      Scrub

      Lo scrub propriamente detto è una tecnica di esfoliazione di tipo meccanico, adatto per corpo e viso. L’effetto esfoliante o de-squamante viene infatti ottenuto infatti sfruttando elementi solidi, quali sali, semi, o polveri di dimensioni significative, mischiate ad un fluido di mutevole densità.

      Il composto ottenuto è in grado di provocare un’azione meccanica direttamente a contatto con la pelle, rimuovendo strati morti delle cellule epidermiche e favorendo il rinnovamento.

      Lo scrub come soluzione esfoliante è consigliato soprattutto per le zone epidermiche che mostrano un significativo ispessimento della pelle, dove un’azione meccanica più (ma non troppo) aggressiva potrebbe apportare notevoli benefici.

      Gommage

      Come lo scrub anche il gommage è un trattamento esfoliante meccanico, più delicato rispetto allo scrub e solitamente applicabile al viso.

      L’elemento meccanico in questione può essere la polvere di riso o di avena, mischiata ad olii idratanti, fanghi o creme idratanti.

      Il gommage è particolarmente adatto per persone o zone cutanee caratterizzate da pelli sensibili, che potrebbero soffrire tecniche di esfoliazione più aggressive come il classico scrub.

      Peeling

      Il peeling è sempre una trattamento esfoliante, ma in questo caso di tipo chimico e non meccanic

    Vengono utilizzati prodotti che contengono elementi acidi, come ad esempio l’acido glicolico (un acido estratto dalla frutta e verdura, come la barbabietola da zucchero, l’uva, o la canna da zucchero) e che presenta una naturale azione levigante, che permette di ottenere effetti esfolianti e rigeneranti simili a quelli dello scrub o del gommage.

Continua a leggere